scaccostanco

Scaccostanco

Trovai questa sedia in piazza Usuelli, accanto ad una campana per la raccolta del vetro. Era sporca e tappezzata con una stoffa plastificata celeste. La portai in casa, la lavai e mi presi cura di lei. Le sedie si sa, non servono esclusivamente per sedersi, ma possono fornire svariati usi: come scala, come ripiano d’appoggio per pile di libri o da scacchiera, in questo caso l’ho utilizzata per imparare il gioco degli scacchi ma ricordo di averla utilizzata anche come casa nei miei giochi da bambina.

LA POLISEMIA

La polisemia salvaguarda la diversità, parla diversi linguaggi contemporaneamente e diventa il segno in cui si coaugula la riflessione trans-culturale della nostra epoca. La polisemia esprime tanti significati per un medesimo oggetto. Il prolungamento della sua vita, il riutilizzo in modo diverso, la scomposizione delle sue parti, la rinascita dopo una sua prima morte.

scaccostanco