Una scatola di sardine vuota in piazza Sire Raul

L’esperienza degli oggetti ritrovati come pro-getto continuo

Politecnico di Milano 1996

Questa lavoro racconta dei molteplici rapporti che si instaurano con un solo oggetto e il rimando che si stabilisce con più oggetti: lirici, archetipi, codici, poliglotti, densi, incompleti e creoli. Una metodologia questa che somiglia all’idioma pidgin, lingua passe-partout, che decontestualizza gli oggetti portandoli altrove, svuotandoli del significato originario e arricchendoli in maniera trasversale: l’arte, il design, l’antropologia, l’ecologia, l’economia, la produzione e consumo.